[ Home | Liste | F.A.Q. | Risorse | Cerca... ]


[ Data: precedente | successivo | indice ] [ Argomento: precedente | successivo | indice ]


Archivio: Gennaio 2006 lex@sikurezza.org
Soggetto: Re: [lex] privacy violata via VNC
Mittente: DeepBlue
Data: Fri,  6 Jan 2006 16:44:09 +0100 (CET)
luciano wrote:

Con che diritto lo studente utilizzava la postazione di proprietà dell'università (e con la banda dell'università) per farsi i
fatti suoi? quella postazione dovrebeb servire per studiara, fare ricerche etc...

Questo è un punto opinabile e che resta da chiarire: per come sono stati esposti i fatti lo studente poteva aver benissimo controllato la mail d'ateneo e aver proceduto al pagamento della retta universitaria via web, cosa che farebbe rientrare l'utilizzo della postazione nei fini "di studio".


d'altra parte evidentemente non era stato avvertito dei controlli attivi che possono essere attuati solo se accettati

Ma anche se ci fosse stata comunicazione circa questo "controllo attivo", mi chiedo quanto sia legale controllare non solo la direzione del traffico svillupato, ma anche il contenuto (visto che con VNC si può prendere visione di tutto quello che succede sul monitor dell'utente).


(nelle ditte private dai sindacati, nelle università c'è un consiglio degli studenti o qualcosa di analogo?)

Ci sono i rappresentanti degli studenti, ma non so se si stiano muovendo in qualche modo (mi informerò).



-- Linux user #355083

"Most people who attempt to do anything of any great difficulty
eventually get discouraged and give up. I never gave up" (RMS)




[ Home | Liste | F.A.Q. | Risorse | Cerca... ]

www.sikurezza.org - Italian Security Mailing List
(c) 1999-2005