[ Home | Liste | F.A.Q. | Risorse | Cerca... ]


[ Data: precedente | successivo | indice ] [ Argomento: precedente | successivo | indice ]


Archivio: Agosto 2006 lex@sikurezza.org
Soggetto: Re: [lex] modifica unilaterale delle condizioni contrattuali	diinternet e risoluzione del contratto
Mittente: Ing. Stefano Centineo - AMAP S.p.A.
Data: Mon,  7 Aug 2006 09:02:47 +0200 (CEST)
ciao


Salve a tutti, prima di tutto complimenti per la
serietà e completezza della lista.

In secondo luogo, alcuni giorni fa ho ricevuto una
mail dal mio ISP che mi illuminava su alcune modifiche
delle condizioni contrattuali, peraltro volute da
Telecom, in forza della delibera dell'AGCOM, in
presenza del cd silenzio-assenzio, con la quale si
applicava un aumento di 10 euro circa + iva al mese
per il noleggio della linea dati che il mio ISP doveva
poi girare a Telecom stessa.
non comprendo per quale motivo i "problemi" del tuo ISP vengono
ribaltati a pie' pari su di te. Il solito scaricabarile ? o della serie
io ti offro questo a prezzo ridicolo e se ci sono problemi poi sono
...zzetti tui ?


Ora, volevo sapere se in forza di queste modifiche unilaterali alle condizioni contrattuali, peraltro di un contratto già perfezionato ed in corso, io sia legittimato a chiedere la risoluzione del mio contratto con l'ISP o devo comunque aspettare la naturale scadenza alla fine dell'anno?
e qui sorge l'arcano mistero:
hai letto le postille in "braille" o "scitte sul dorso del foglio" che
avrai "esplicitamente" approvato ai sensi dell'art (1.300 e
qualcosa che non ricordo a memoria)?
In queste postille c'e' scritto (per caso) che un aumento di tale
tipo e' ammesso ?

Nel caso di risposta affermativa, come si può
perfezionare la cosa? E' sufficente una mera
dichiarazione della mia volontà di risolvere il
contratto espressa tramite, ad esempio raccomandata
a/r, oppure c'è bisogno di qualcos'altro??

Se come reciti sono modifiche UNILATERALI del contratto
allora mandi tutti a quel paese.... con la dovuta forma (e qui
e' meglio che gli avvocati in lista ti diano i riferimenti corretti)

Se sono clausole previste allora ti devi sobbarcare, in caso di
recesso, le eventuali penali previste (spesso pari al canone
dell'intero anno).

Grazie a chi avrà la pazienza di rispondermi.

dacci maggiori lumi, forse potremo darti maggiori delucidazioni,
Ciao
Stefano





[ Home | Liste | F.A.Q. | Risorse | Cerca... ]

www.sikurezza.org - Italian Security Mailing List
(c) 1999-2005