[ Home | Liste | F.A.Q. | Risorse | Cerca... ]


[ Data: precedente | successivo | indice ] [ Argomento: precedente | successivo | indice ]


Archivio: Agosto 2006 lex@sikurezza.org
Soggetto: [lex] Re: registrazione telefonate e privacy
Mittente: gerardo costabile
Data: Thu, 31 Aug 2006 14:47:50 +0200 (CEST)
rino lo turco Scrive:

Il 31/08/06 11.01, carmassim ha scritto:

Un Studio Tecnico che sto seguendo per l?adeguamento alla normativa sulla Privacy mi ha chiesto se è possibile registrare le telefonate in entrata ed in uscita dallo studio.
Assolutamente NO ai contenuti; violazione del segreto della comunicazione, intercettazione di telefonata etc etc tutti reati penali.


****non sono un avvocato ma spero di poterti rispondere.
E' possibile registrare le telefonate, ma la cosa deve essere in linea con i principi di necessità e proporzionalità sanciti, tra l'altro, anche dal TU Privacy.


Premesso che sia necessario e proporzionato, dovrà essere redatta una specific policy sull'argomento e, preferibilmente, prima del buon fine della telefonata sarebbe auspicabile un messaggio automatico di alert, che indichi questa cosa.

idem dal lato dipendente. La trasparenza è la parola chiave.

Teniamo conto, giusto per correggere il tiro di talune convinzioni, che un interlocutore può registrare una conversazione. Il reato, invece, è ipotizzabile quando si registra come un c.d terzo orecchio (così lo indica la stessa cassazione).

Moltissime volte viene registrato, in banca, un nostro ordine di acquisto di azioni al telefono o un ns reclamo alla carta di credito.

Tieni conto, poi, che la sicurezza dei sistemi è davvero importante (leggasi: costosa) da implementare.

proprio perchè l'audio "pesa" molto, le banche hanno costosi sistemi di phone logging che comprimono il tutto e non hanno bisogno di PC.

alla prossima

gerardo costabile
www.costabile.net






[ Home | Liste | F.A.Q. | Risorse | Cerca... ]

www.sikurezza.org - Italian Security Mailing List
(c) 1999-2005