[ Home | Liste | F.A.Q. | Risorse | Cerca... ]


[ Data: precedente | successivo | indice ] [ Argomento: precedente | successivo | indice ]


Archivio: Maggio 2007 ml@sikurezza.org
Soggetto: Re: [ml] censura a www.escortforum.com?
Mittente: MgpF
Data: Wed, 23 May 2007 10:30:56 +0200 (CEST)
-----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
Hash: SHA1

Marco d'Itri wrote:
> Mi è stata segnalata questa situazione interessante: alcuni name server
> di fastweb non risolvono più www.escortforum.com.
> ...
> Chiariti cosa, come e chi rimane il perché.
> L'unico motivo che mi viene in mente è il decreto Gentiloni, che giusto
> in questi giorni è entrato in azione.

Parrebbe anche a me, ma se questo è il caso basta attendere ancora una
trentina di giorni per vedere se trattasi di questa fattispecie o meno:
infatti come probabilmente saprai meglio di me il Gentiloni prevede due
fasi di censura distinte: una prima fase con il blocco dei DNS della
stessa fattispecie che viene applicata ai siti non in regola con la
normativa della AAMS ed in seconda istanza, dopo 60 giorni, il blocco
reale a livello di IP.
Diciamo che a favore della tua ipotesi versa il fatto che l'IP della
server farm di Bratislava in cui ha sede la macchina 85.248.119.32 viene
rediretto comunuqe al "nuovo" dominio...

Che dire? Il passaggio alla "fase due" del blocco è obbligatorio per
legge e solo quello ci dirà se il sito è presente o meno sulla lista dei
"bloccati". Sarebbe anzi simpatico prevedere un servizio che in
automatico controlli se il dominio risolve o meno su un IP italiano et
estero e stilare una lista aggiornata ;)

> Però mi sembra strano come bersaglio: per quanto si può vedere è un sito
> di annunci e recensioni, con target vario ma non di pedofili.

Un paio di considerazioni al volo:
1) Non è del tutto vero che sia uno strano bersaglio. Posso assicurarti
che il "bacino di utenza" del web correlato alle escort si interfaccia
talvolta con lo scambio di materiale pedo. Inoltre come ogni Forum anche
quello probabilmente prevede messaggi 1to1 che agilmente potrebbero
essere stati utilizzati per lo scambio di materiale.
2) Come ho avuto modo di discutere ad InfoSecurity quest'anno nel mio
intervento la legge as-is è di una discreta pericolosità: qualunque sito
può teoricamente essere oscurato se contiene materiale pedopornografico.
Prima di pensare che questa sia "res bona iustaque" forse è meglio
dipingerci lo scenario in cui in un Forum a tema politico/dissidente
"qualcuno" entra e crea un post con un centinaio di fotografie Pedo.
Il risultato? Secondo me il blocco di un sito "scomodo" senza molti
effort ed in modo ovviamente "silenzioso".

Come dice il buon Mayhem "Paranoia is a Virtue" ma comunque sia il
discorso non cessa di inquietarmi...

Sorri per la lungaggine di bit e questi sono, al solito, solamente i my
2 cents...

M.

- --
[MgpF] - http://google.com/search?q=matteo+flora

-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v1.4.5 (Darwin)
Comment: Using GnuPG with Mozilla - http://enigmail.mozdev.org

iD8DBQFGU/rAvR4psPO2vBARAo9/AJ9oT1PFjfd4Zx49zwyr9DkvV64RhgCgqUrn
ic8Ju/1BELQQ6rT1NdqFYgE=
=uHEa
-----END PGP SIGNATURE-----




[ Home | Liste | F.A.Q. | Risorse | Cerca... ]

www.sikurezza.org - Italian Security Mailing List
(c) 1999-2005